Caffè senza zucchero

Oggi, dopo giorni passati a descrivere minuziosamente diete per dimagrire e trucchi per perdere peso vorrei parlare, invece, dei benefici del caffè sul nostro organismo.

Da bere, rigorosamente, senza zucchero.

Stiamo parlando di zucchero aggiunto, del cucchiaino di zucchero da aggiungere al caffè che oltre ad essere tranquillamente eliminabile toglie anche un po’ di sostanze nutritive.

Andiamo a vedere cosa contiene e quanto faccia bene il caffè.

Il caffè può aiutare le persone a sentirsi meno stanche e ad aumentare i livelli di energia.

Questo è perché contiene uno stimolante chiamato caffeina, che è in realtà è la sostanza psicoattiva più comunemente consumata nel mondo.

Dopo aver bevuto il caffè, la caffeina viene assorbita nel flusso sanguigno. Da lì, viaggia nel cervello.

Nel cervello, la caffeina blocca un neurotrasmettitore inibitorio chiamata adenosina.

Quando ciò accade, la quantità di altri neurotrasmettitori, come la noradrenalina e la dopamina in realtà aumenta, portando a una maggiore lavoro di neuroni.

Caffè senza zucchero

Molti studi clinici controllati sull’uomo dimostrano che il caffè migliora vari aspetti della funzione cerebrale. Questo comprende la memoria, umore, vigilanza, livelli di energia, tempi di reazione e la funzione cognitiva generale.
Il caffè, oltretutto, brucia i grassi e stimola il sistema nervoso. Ma vediamo cosa è contenuto in una tazzina di caffè.

Una sola tazza di caffè contiene:

Riboflavina (vitamina B2): 11% della RDA.
Acido pantotenico (vitamina B5): 6% della RDA.
Manganese e potassio: 3% del RDA.
Magnesio e Niacina (B3): 2% del RDA.

Perché non aggiungere lo zucchero nel caffè?

Il diabete di tipo 2 è un problema di salute enorme, attualmente affligge circa 300 milioni di persone in tutto il mondo.

Questa malattia è caratterizzata da elevati zuccheri nel sangue che coincidono con la resistenza all’insulina o l’impossibilità di secernere insulina.

Per qualche ragione, i bevitori di caffè hanno un rischio significativamente ridotto di sviluppare diabete di tipo 2.

Gli studi dimostrano che le persone che bevono più caffè hanno un rischio minore 23-50% di ottenere questa malattia, un altro studio mostra una riduzione del 67%.

E non solo.

Caffè senza zucchero

La malattia di Alzheimer è la malattia neurodegenerativa più comune e la principale causa di demenza nel mondo.

Questa malattia di solito colpisce le persone oltre i 65 anni di età.

Purtroppo, non esiste una cura nota per il morbo di Alzheimer.

Tuttavia, ci sono diverse cose che puoi fare per prevenire la malattia.

Questo include i soliti sospetti come mangiare sano e fare esercizio ma bere il caffè può essere incredibilmente efficace.

Diversi studi dimostrano che bevitori di caffè hanno fino a un rischio inferiore del 65% di ottenere la malattia di Alzheimer.

E non è ancora abbastanza. Il caffè aiuta con il Parkinson, con la cirrosi e le malattie del fegato ed è anche un buon rimedio contro la depressione.

Non lo sapevate, vero? Immaginavate solo che il caffè fosse una buona bevanda che serve a svegliarsi un po’. Qui parliamo di una bevanda miracolosa!

E voi quanto caffè bevete? E se sì quante tazze al giorno sono la vostra dose quotidiana? Ricordatevi di non esagerare, il troppo storpia sempre e comunque.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *